CRITERI ISCRIZIONI E AMMISSIONI A.S. 2019_20

Somaglia, 08 novembre 2018

   CRITERI ISCRIZIONI E AMMISSIONI ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA,

PRIMARIA e SECONDARIA DI 1°GRADO

Allegato

CRITERI ISCRIZIONI E AMMISSIONI AS 2019_20
Filename : criteri-iscrizioni-e-ammissioni-as-2019_20.pdf (281 KB) (23 clicks)

CRITERI E PRECEDENZE NELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOMAGLIA

a.s. 2019-20 (Delibera n 94 del 08 novembre 2018)

RIFERIMENTI NORMATIVI

Nota MIUR prot 18902  del 7/11/2018 “Iscrizioni alla scuola dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l’ a.s. 2019/2020”

Legge 107 del 13 luglio 2015

Linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati emanate nel dicembre 2014

C.M. 4233 del 19/02/2014 – Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri

Legge n 135 del 7 agosto 2012 “ Iscrizioni on line”

C.M. n 2 del 08 gennaio 2010 “Indicazioni e raccomandazioni per l’integrazione  di alunni con cittadinanza non italiana”

D.P.R. n. 89 del 20 marzo 2009 G.U. n 162 del 15 luglio 2009 “Revisione dell’assetto ordina mentale, organizzativo didattico della scuola dell’infanzia e del 1° ciclo di istruzione ai sensi dell’art.64 c.4 Legge 6/98/2008 n.133”

D.P.R. n. 81 del 20 marzo 2009 G.U. n 151 del 2 luglio 2009 “Norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola ai sensi dell’art.64 c.4 Legge 6/98/2008 n.133”

D.P.R. n. 275 del 1999 “Regolamento sull’autonomia scolastica”D.M. 18/12/1975 “Norme tecniche aggiornate relative all’edilizia  scolastica, ivi compresi   gli indici minimi di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica.”

D.M. 26/08/1992 ” Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica”

 

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Iscrizioni effettuate entro i termini ordinari di iscrizione (31/01/2019)

CONFERME 

Hanno precedenza assoluta le conferme di iscrizione, purché l’alunno abbia effettivamente frequentato nell’anno scolastico precedente il plesso richiesto e non sia stato depennato per assenza ingiustificata.

 

NUOVE ISCRIZIONI

Per le nuove iscrizioni le precedenze sono così regolate secondo le seguenti priorità:

A)Residenza certificata o autocertificata nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Età anagrafica, con precedenza per i più anziani ed iniziale esclusione degli under 3, la cui ammissibilità sarà valutata in un secondo tempo, previo accertamento delle condizioni di fattibilità
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno con fratello già ammesso alla frequenza del medesimo plesso di scuola dell’infanzia (per riconferme o per altro titolo preferenziale)

 

B)Domicilio/ atto notorio che dichiari che l’alunno vive abitualmente e/o per gran parte dell’anno scolastico e/o della giornata presso nonni o zii di 1° grado residenti nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Età anagrafica, con precedenza per i più anziani ed iniziale esclusione degli under 3, la cui ammissibilità sarà valutata in un secondo tempo, previo accertamento delle condizioni di fattibilità
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno con fratello già ammesso alla frequenza del medesimo plesso di scuola dell’infanzia (per riconferme o per altro titolo preferenziale)

 

C)Certificazione/autocertificazione attestante che almeno uno dei genitori lavora stabilmente nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Età anagrafica, con precedenza per i più anziani ed iniziale esclusione degli under 3, la cui ammissibilità sarà valutata in un secondo tempo, previo accertamento delle condizioni di fattibilità
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno con fratello già ammesso alla frequenza del medesimo plesso di scuola dell’infanzia (per riconferme o per altro titolo preferenziale)

 

 

ALUNNI “ANTICIPATARI” (COLORO CHE COMPIONO 3 ANNI ENTRO IL 30 APRILE DELL’ANNO SUCCESSIVO) 

Possono avvalersi della facoltà di presentare domanda di iscrizione entro i termini stabiliti (31/01/2019) i genitori dei bambini e delle bambine che compiranno 3 anni di età entro il 29 FEBBRAIO 2020; la frequenza avrà inizio a partire dal giorno successivo al compimento del 3° anno di età.

L’accoglienza di coloro che saranno inseriti nelle liste d’attesa, per indisponibilità di posti, sarà subordinata alla disponibilità di posti che si determineranno solo nei mesi di gennaio-febbraio 2019, e non nei mesi precedenti. L’eventuale accoglienza partirà dal giorno successivo di compimento del 3° anno di età secondo le precedenze  A) B) e C) sopra elencate con i relativi punti qui di seguito riportati:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Età anagrafica, con precedenza per i più anziani ed iniziale esclusione degli under 3, la cui ammissibilità sarà valutata in un secondo tempo, previo accertamento delle condizioni di fattibilità
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno con fratello già ammesso alla frequenza del medesimo plesso di scuola dell’infanzia (per riconferme o per altro titolo preferenziale)

 

A DECORRERE DA MARZO 2020 NON VENGONO ACCOLTE ISCRIZIONI DI ALUNNI DI 3 ANNI CHE NON HANNO FREQUENTATO ALTRE SCUOLE.

 

LISTE D’ATTESA

Per gli alunni non ammessi in prima istanza secondo la normativa vigente e i criteri/precedenze  A), B) e C)  con i relativi 1) 2) 3) 4) 5) sopra più volte elencati, si formeranno liste d’attesa provvisorie nel mese di marzo e definitive nel mese di giugno; l’ammissione potrà avvenire in un secondo momento se si libereranno dei posti, a partire dal primo in lista d’attesa e passando progressivamente ai successivi per chi compie 3 anni entro il 31 dicembre dell’anno in corso. Per gli “anticipatari” in lista d’attesa vale quanto esposto in precedenza.

  • Iscrizioni effettuate oltre i termini (31/01/2019)

Gli iscritti oltre il termine verranno messi in coda in eventuali liste d’attesa secondo la data d’iscrizione, fatta eccezione per gli alunni con certificazione di disabilità e in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti. In questi casi, infatti, verrà applicato il criterio della precedenza.

 

NOTE APPLICATIVE

–  Dopo la chiusura delle iscrizioni saranno redatte le liste degli alunni ammessi ai singoli plessi, sulla scorta delle precedenze valutabili e delle disponibilità dei posti. Gli ammessi non saranno scalzati da altri alunni per il successivo insorgere di motivi di precedenza, salvo nei casi di riduzione del numero di alunni per sezione determinata da nuovi accertamenti di disabilità, che vengono comunicati alla scuola entro il  mese di giugno di ogni anno.

–  La disponibilità dei posti di ciascun plesso è determinata di norma da un numero di bambini/e non superiore a 26 per ciascuna sezione e in base alla capienza degli spazi dell’edificio scolastico, tale numero di 26 può essere ridotto fino a un minimo di 20 nel caso di presenza di alunno con disabilità, ma non superare  le 25 unità.

Il superamento del tetto di 26 alunni (fino a 28/29) sarà attuato solo nei plessi di Somaglia e San Rocco al P. qualora si venissero a creare liste d’attesa al 31 gennaio 2019, per accogliere le domande di alunni in situazioni comprese nei criteri/precedenze A), B) e C) con i relativi punti 1) 2) 3) 4) 5). Qualora non si formassero liste d’attesa al 31 gennaio 2019, il numero massimo di alunni per sezione sarà di 28 unità e non 29, nei Comuni sopracitati e in base alla capienza degli spazi.

I numeri di cui sopra, per altro, potranno cambiare per eventuali nuove disposizioni legislative.

Eventuali ulteriori situazioni non previste nei presenti criteri (casi eccezionali) verranno valutate direttamente in prima istanza dal Dirigente Scolastico e in via definitiva dal CdI.

 

SI RICORDA CHE IN BASE ALLA NORMATIVA VIGENTE NON SONO CONSENTITE ISCRIZIONI PRESSO PIÙ ISTITUZIONI SCOLASTICHE.

 

 

SCUOLA PRIMARIA

Iscrizioni effettuate entro i termini ordinari di iscrizione (31/01/2019)

 

L’iscrizione è obbligatoria per i bambini che compiono 6 anni entro il 31.12.2019.

Facoltativa per chi compie 6 anni entro il 30.04.2020, si suggerisce ai genitori in questo caso di tenere conto delle indicazioni e degli orientamenti forniti dai docenti delle scuole dell’infanzia frequentate dai propri figli.

Per le iscrizioni e l’ammissione alle scuole dell’Istituto le precedenze sono così regolate secondo le seguenti priorità:

A)Residenza certificata o autocertificata nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno che compie 6 anni entro il 30.04.2020 (anticipatario)

 

Qualora risultasse un numero maggiore di richieste rispetto alla disponibilità di posti si escluderanno in via prioritaria coloro che si trovano al p.5, secondo i seguenti criteri:

  • Alunno che ha frequentato la scuola dell’infanzia del Comune di riferimento durante l’ultimo anno di frequenza as 2018/19, adottando il criterio della continuità educativa sul territorio,
  • Sorteggio della domanda di iscrizione alla scuola primaria per l’as 2019/2020 da escludere

 

B)Domicilio/ atto notorio che dichiari che l’alunno vive abitualmente e/o per gran parte dell’anno scolastico e/o della giornata presso nonni o zii di 1° grado residenti nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno che compie 6 anni entro il 30.04.2020 (anticipatario)

 

Qualora risultasse un numero maggiore di richieste rispetto alla disponibilità di posti si escluderanno in via prioritaria coloro che si trovano al p.5, secondo i seguenti criteri:

  • Alunno che ha frequentato la scuola dell’infanzia del Comune di riferimento durante l’ultimo anno di frequenza as 2018/19, adottando il criterio della continuità educativa sul territorio,
  • Sorteggio della domanda di iscrizione alla scuola primaria per l’as 2019/20 da escludere

 

C)Certificazione/autocertificazione attestante che almeno uno dei genitori lavora stabilmente nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno che compie 6 anni entro il 30.04.2020 (anticipatario)

 

Qualora risultasse un numero maggiore di richieste rispetto alla disponibilità di posti si escluderanno in via prioritaria coloro che si trovano al p.5, secondo i seguenti criteri:

  • Alunno che ha frequentato la scuola dell’infanzia del Comune di riferimento durante l’ultimo anno di frequenza as 2018/19, adottando il criterio della continuità educativa sul territorio,
  • Sorteggio della domanda di iscrizione alla scuola primaria per l’as 2019/20 da escludere

 

ALUNNI “ANTICIPATARI” (COLORO CHE COMPIONO 6 ANNI ENTRO IL 30 APRILE DELL’ANNO SUCCESSIVO) 

Qualora non sia possibile accogliere tutte le iscrizione degli “anticipatari” si seguiranno all’interno delle precedenze A), B) e C) i seguenti criteri:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Età anagrafica, con precedenza per i più anziani ed iniziale
  • Alunno con fratello già ammesso alla frequenza del medesimo plesso di scuola dell’infanzia (per riconferme o per altro titolo preferenziale)
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)

 

Richieste d’iscrizione di alunni in situazioni non contemplate dai criteri/precedenze A), B) e C) con i relativi punti 1) 2) 3) 4) 5), saranno accolte nei limiti numerici previsti dai presenti criteri.

Qualora si verificasse un’eccedenza di richieste, si seguiranno le precedenze sotto elencate:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  • Alunno che compie 6 anni entro il 30.04.2020 (anticipatario)

 

 

Iscrizioni effettuate oltre i termini (31/01/2019)

Gli iscritti oltre il termine verranno messi in coda secondo la data d’iscrizione, fatta eccezione per gli alunni con certificazione di disabilità e in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti.  In questi casi, infatti, verrà applicato il criterio della precedenza.

 

Richieste d’iscrizione di alunni in situazioni non contemplate dai criteri/precedenze A), B) e

  1. C) con i relativi punti 1) 2) 3) 4) 5), saranno accolte nei limiti numerici previsti dai presenti criteri.

Qualora si verificasse un’eccedenza di richieste, si seguiranno le precedenze sotto elencate:

  1. Alunno con disabilità
  2. Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  3. Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  4. Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)
  5. Alunno che compie 6 anni entro il 30.04.2020 (anticipatario)

 

NOTE APPLICATIVE

–  Dopo la chiusura delle iscrizioni saranno redatte le liste degli alunni ammessi ai singoli plessi, sulla scorta delle precedenze valutabili e delle disponibilità dei posti. Gli ammessi non saranno scalzati da altri alunni per il successivo insorgere di motivi di precedenza, salvo nei casi di riduzione del numero di alunni per classe determinata da nuovi accertamenti di disabilità, che vengono comunicati alla scuola entro il  mese di giugno di ogni anno.

–  La disponibilità dei posti di ciascun plesso è determinata di norma da un numero di bambini/e non superiore a 26 per ciascuna classe e in base alla capienza degli spazi dell’edificio scolastico, che può essere ridotto fino a un minimo di 20 nel caso di presenza di alunno con disabilità ma non superiore a 25 unità, salvo in situazioni in cui si costituisca una sola classe.

Il superamento del tetto di 26 alunni (fino a 27) sarà attuato in base alla capienza delle aule principalmente per accogliere le domande di alunni in situazioni comprese nei criteri/precedenze sopra esposti A), B) e C) con i relativi punti 1) 2) 3) 4) 5).

I numeri di cui sopra, per altro, potranno cambiare per eventuali nuove disposizioni legislative.

Eventuali ulteriori situazioni non previste nei presenti criteri (casi eccezionali) verranno valutate direttamente in prima istanza dal Dirigente Scolastico e in via definitiva dal CdI

SI RICORDA CHE IN BASE ALLA NORMATIVA VIGENTE NON SONO CONSENTITE ISCRIZIONI PRESSO PIÙ ISTITUZIONI SCOLASTICHE.

 

 

SCUOLA SECONDARIA 1°GRADO

Iscrizioni effettuate entro i termini ordinari di iscrizione (31/01/2019)

Per le iscrizioni e l’ammissione alle scuole dell’Istituto le precedenze sono così regolate secondo le seguenti priorità:

A)Residenza certificata o autocertificata nel Comune dove è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)

Qualora risultasse un numero maggiore di richieste rispetto alla disponibilità di posti si escluderanno in via prioritaria coloro che si trovano al p.4, secondo i seguenti criteri:

  • Alunno che ha frequentato la scuola primaria del Comune di riferimento durante l’ultimo anno di frequenza as 2018/19, adottando il criterio della continuità educativa sul territorio,
  • Sorteggio domanda di iscrizione alla scuola secondaria 1° grado per l’as 2019/20.

 

B)Domicilio/ atto notorio che dichiari che l’alunno vive abitualmente e/o per gran parte dell’anno scolastico e/o della giornata presso nonni o zii di 1° grado residenti nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)

Qualora risultasse un numero maggiore di richieste rispetto alla disponibilità di posti si escluderanno in via prioritaria coloro che si trovano al p.4, secondo i seguenti criteri:

  • Alunno che ha frequentato la scuola primaria del Comune di riferimento durante l’ultimo anno di frequenza as 2018/19, adottando il criterio della continuità educativa sul territorio,
  • Sorteggio domanda di iscrizione alla scuola secondaria 1° grado per l’as 2019/20.

 

C)Certificazione/autocertificazione attestante che almeno uno dei genitori lavora stabilmente nel Comune dov’è ubicato il plesso richiesto secondo le seguenti ulteriori precedenze:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)

Qualora risultasse un numero maggiore di richieste rispetto alla disponibilità di posti si escluderanno in via prioritaria coloro che si trovano al p.4, secondo i seguenti criteri:

  • Alunno che ha frequentato la scuola primaria del Comune di riferimento durante l’ultimo anno di frequenza as 2018/19, adottando il criterio della continuità educativa sul territorio,
  • Sorteggio domanda di iscrizione alla scuola secondaria 1° grado per l’as 2019/20.

 

Iscrizioni effettuate oltre i termini (31/01/2019)

Gli iscritti oltre il termine verranno messi in coda secondo la data d’iscrizione, fatta eccezione per gli alunni con certificazione di disabilità e in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti. In questi casi, infatti, verrà applicato il criterio della precedenza.

Richieste d’iscrizione di alunni in situazioni non contemplate dai criteri/precedenze A), B) e

  1. C) con i relativi punti 1) 2) 3) 4) 5), saranno accolte nei limiti numerici previsti dai presenti criteri.

Qualora si verificasse un’eccedenza di richieste, si seguiranno le precedenze sotto elencate:

  • Alunno con disabilità
  • Alunno in stato accertato di disagio sociale e segnalato dagli uffici competenti
  • Alunno con fratello/i già ammessi alla frequenza del medesimo plesso
  • Alunno i cui genitori lavorano entrambi o momentaneamente disoccupati (certificazione o autocertificazione)

 

NOTE APPLICATIVE

–  Dopo la chiusura delle iscrizioni saranno redatte le liste degli alunni ammessi ai singoli plessi, sulla scorta delle precedenze valutabili e delle disponibilità dei posti. Gli ammessi non saranno scalzati da altri alunni per il successivo insorgere di motivi di precedenza, salvo nei casi di riduzione del numero di alunni per classe determinata da nuovi accertamenti di disabilità, che vengono comunicati alla scuola entro il  mese di giugno di ogni anno.

–  La disponibilità dei posti di ciascun plesso è determinata di norma da un numero di studenti non superiore a 27 per ciascuna classe e in base alla capienza degli spazi dell’edificio scolastico, che può essere ridotto fino a 20 nel caso di presenza di alunno con disabilità ma non superiore a 25 unità, salvo in situazioni in cui si costituisca una sola classe.

Il superamento del tetto di 27 alunni (fino a 28) sarà attuato in base alla capienza delle aule principalmente per accogliere le domande di alunni in situazioni comprese nei criteri/precedenze sopra esposti A), B) e C) con i relativi punti 1) 2) 3) 4) 5).

I numeri di cui sopra, per altro, potranno cambiare per eventuali nuove disposizioni legislative.

Eventuali ulteriori situazioni non previste nei presenti criteri (casi eccezionali) verranno valutate direttamente in prima istanza dal Dirigente Scolastico e in via definitiva dal CdI.

SI RICORDA CHE IN BASE ALLA NORMATIVA VIGENTE NON SONO CONSENTITE ISCRIZIONI PRESSO PIÙ ISTITUZIONI SCOLASTICHE.

Il Dirigente Scolastico

(Dr.Carmela Tedesi)

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi

e per gli effetti dell’art.3, c.2 D.Lgs.n.39/93