#ioleggoperchè

#ioleggoperchéL’incontro decisivo tra i ragazzi e i libri avviene sui banche di scuola. Se avviene in una situazione creativa, dove conta la vita e non l’esercizio, ne potrà sorgere quel gusto della lettura col quale non si nasce perché non è un istinto. Se avviene in una situazione burocratica, se il libro sarà mortificato a strumento di esercitazioni, soffocato dal meccanismo tradizionale “interrogazione-giudizio”, ne potrà nascere la tecnica nella lettura, ma non il gusto. I ragazzi sapranno leggere, ma leggeranno solo se obbligati. (Rodari, Grammatica della fantasia)
 
Con questo invito di Gianni Rodari vogliamo dire grazie a tutti i genitori che hanno contribuito all’iniziativa dell’Istituto “#ioleggoperchè”.
Con questa iniziativa infatti  la scuola ha già ricevuto i  testi da voi acquistati e ne riceverà altrettanti nei prossimi mesi. 
Sperando che il piacere per la lettura sia un fedele compagno di viaggio di tutti noi…vi aspettiamo alla prossima iniziativa!
image_pdfimage_print