I nostri ambienti per l’elearning

 

Google Drive – (accedi al nostro spazio Google DRIVE)Google Drive logo.png

ricordati che devi utilizzare i dati d’accesso forniti dall’IC di Somaglia @dd-somaglia.it
Se li hai smarriti o non li hai ancora ricevuti usa il link contatti o richiedili in segreteria.

Il servizio può essere usato via Web, caricando e visualizzando i file tramite il web browser, oppure tramite l’applicazione installata su computer che sincronizza automaticamente una cartella locale del file system con quella condivisa. Su Google Drive sono presenti anche i documenti creati con Google Documenti.

 

Informazioni su Classroom – (accedi al nostro spazio Classroom di Apps for Education) google-homepage-icon

ricordati che devi utilizzare i dati d’accesso forniti dall’IC di Somaglia @dd-somaglia.it
Se li hai smarriti o non li hai ancora ricevuti usa il link contatti o richiedili in segreteria.

Classroom è disponibile per tutti gli utenti di Google Apps for Education, la suite gratuita di strumenti per la produttività che include Gmail, Documenti e Drive.

Classroom è stato progettato per aiutare gli insegnanti a creare e raccogliere i compiti senza ricorrere a supporti cartacei e include funzionalità che consentono di risparmiare tempo, come la possibilità di creare automaticamente una copia di un documento Google per ogni studente. Inoltre crea cartelle di Drive per ciascun compito e studente, in modo che tutti siano ben organizzati.

Gli studenti possono monitorare le scadenze dalla pagina Compiti e iniziare a lavorare con un solo clic. I docenti possono vedere rapidamente chi ha svolto i compiti e chi no, fornire feedback in tempo reale e assegnare voti direttamente in Classroom.

Guarda un filmato su Classroom:

Guarda le slide di spiegazione all’uso di classroom;

Classroom integra Documenti Google, Drive e Gmail per consentire ai docenti di creare e raccogliere i compiti senza ricorrere a materiali cartacei. Con Classroom i docenti possono creare un compito, utilizzarlo per più corsi e scegliere la modalità di completamento da parte degli studenti (ad esempio, se ogni studente riceverà una singola copia o se tutti gli studenti lavoreranno con la stessa copia del compito). Il docente può controllare chi ha completato il compito e chi no e inviare un riscontro ai singoli studenti.

Segue un esempio del flusso di assegnazione di un compito tra un docente e uno studente:

Docente Studente

Il docente crea un compito con un documento Google allegato.

google drive
Lo studente modifica la copia del compito e la consegna.

Il docente valuta il compito.

Lo studente rivede e modifica la copia del compito.
  1. Il docente seleziona l’opzione di creazione di una copia del documento Google per ciascuno studente e invia il compito alla classe.
  2. Dopo aver consegnato il compito lo studente può ancora accedere al documento per visualizzarlo ma non può più modificarlo.
  3. Il docente modifica il documento per valutare il compito, lo restituisce allo studente, che ora potrà di nuovo accedervi e modificarlo.

Il docente e gli studenti possono visualizzare un elenco dei compiti assegnati alla classe in attesa di completamento e completati. Il docente può visualizzare tutti i voti relativi a un compito, mentre gli studenti possono visualizzare solo i propri voti relativi ai compiti completati.

Cos’è Edmodo (al momento la scuola è orientata all’uso di Classroom)

Nato nel 2008 dall’idea di due tecnici scolastici di Chicago, ha come obiettivo quello di connettere diverse esperienze scolastiche in tutto il mondo

La piattaforma di e-learning, ideata nel 2008 da due responsabili informatici del distretto scolastico di Chicago, fornisce un ambiente operativo sicuro e semplice da utilizzlogo Edmodoare, dove studenti e professori, sotto l’occhio vigile dei genitori, possono continuare a cooperare anche al di fuori dell’ambiente scolastico e in orari differenti rispetto a quelli previsti dal calendario ministeriale. Su Edmodo i professori possono assegnare compiti e fornire spiegazioni, inviare schemi esplicativi e segnalare articoli di approfondimento relativi agli argomenti appena spiegati in classe. Da parte loro, gli studenti possono collaborare tra di loro in gruppi-studio, chiedere chiarimenti ai compagni di classe e ai professori e segnalare materiali di studio ai “compagni di classe”. Il tutto su una piattaforma, come già accennato, identica o quasi a Facebook.

Accedi a edmodo

 

image_pdfimage_print